• Eliminazione statica

L’elettrodo di carica è posizionato in opposizione ad una piastra o un rullo messo a terra. Grazie al campo elettrostatico il materiale aderirà temporaneamente al riferimento a terra.

Esistono condizioni senza il riferimento di una terra. Gli ioni di differente polarità si attraggono tra di loro, facendo sì che un materiale isolante (es. un film plastico) aderisca temporaneamente ad un materiale con differente polarità, anche in questo caso il materiale è un isolatore.

Questo è il metodo più efficace. Gli ioni negativi dell’elettrodo superiore attraggono gli ioni positivi dell’elettrodo inferiore, permettendo in questo modo la massima adesione tra il lato superiore/inferiore ed il materiale intermedio.

Le cariche statiche possono essere utilizzate per bloccare le etichette nello stampo durante il processo di stampa ad iniezione. La qualità del prodotto finale è notevolmente migliorata con questo metodo. L’etichetta non scivolerà o cambierà posizione nello stampo. Il metodo di carica IML brevettato da Simco-Ion fornisce un modo facile per costruire un elettrodo di carica. Viene utilizzata un tappeto antistatico che garantisce in pieno contatto con l’etichetta e un’ottima distribuzione della carica elettrostatica.

Questo metodo semplificato di carica IML utilizza il tappeto antistatico come base. Invece di applicare il voltaggio diretto al tappeto elettrodo, l’etichetta viene caricata elettrostaticamente contro il tappeto elettrodo. Nel passo successivo l’etichetta può essere trasferita nello stampo.

Voltaggio diretto bipolare

Gli spiacevoli effetti dell’elettricità statica sono ben noti. Gli operatori prendono le scosse, i materiali si attaccano tra di loro, una scarica danneggia il materiale o addirittura provoca un incendio. L’elettricità statica può essere anche molto utile! I materiali possono essere deliberatamente caricati per farli aderire temporaneamente. L’elettricità statica può essere un aiuto invisibile nei vostri processi produttivi. Questo metodo viene già utilizzato in diversi pocessi da varie industrie :

  • Bloccare una pila di giornali o riviste per prevenire lo spostamento durante il trasporto o l’imballaggio.
  • Fissare un’etichetta ad una brochure prima che la brochure venga imballata nel film
  • Fissare l’ultimo sacchetto del rotolo (es. sacchetti della spazzatura) al rotolo per facilitare l’imballaggio nel cartone
  • Incollare una piccola parte di un film sul rullo durante la fase di avvolgimento per prevenire il fenomeno del telescopio.

Molti dei prodotti che utilizziamo tutti i giorni sono fatti con l’aiuto della carica elettrostatica senza che noi lo sappiamo.

Un perfetto esempio è l’imballaggio dei prodotti alimentari ed altri prodotti plastici per uso domestico Molti prodotti sono fatti con l’ausilio delle cariche statiche. Invece di stampare direttamente o di posizionare un’etichetta adesiva sul prodotto, la stampa viene raggiunta con un’etichetta plastica prestampata. L’etichetta prestampata viene posizionata nello stampo e tenuto fermo da una carica statica. In questo modo l’etichetta verrà fusa insieme al prodotto e verrà fuori come prodotto finito.

Una spettacolare applicazione del bloccaggio elettrostatico è quella di far aderire temporaneamente oggetti di grandi dimensioni. È possibile tenere insieme una pila di brochure o delle lastre di laminato grazie alle cariche statiche per evitare che queste si muovano durante il trasporto. Questo sta a dimostrare l’enorme forza che può essere generata da una carica elettrostatica. È inusuale, ma non ovvio che appaiano regolarmente applicazioni che prevedono l’utilizzo di cariche statiche. L’applicazione omogenea di una carica statica su una superficie ha un effetto molto positivo nei processi dove i fluidi devono venire dispersi su tutta la superficie. Una applicazione comune è la produzione di dischi DVD. Ogni disco DVD consiste in due strati sottili di plastica che vengono incollati per formare il disco finito. Viene indotta una carica elettrostatica su una superficie che fa sì che la colla si disperda in maniera molto più efficiente.

Generatore di carica
Barra di carica

Avete qualche idea su come utilizzare la carica elettrostatica nel vostro processo produttivo?

Simco-Ion Europe ha un’incredibile capacità di sviluppare le idee ed implementare soluzioni con l’elettricità statica che possono semplificare ed ottimizzare i vostri processi. Una vasta gamma di prodotti è in grado di raggiungere obiettivi che vanno oltre la vostra immaginazione.

Come?

Un sistema di carica statica è composto da un generatore di alta tensione ed un elettrodo. Il generatore di alta tensione fornisce l’alta tensione necessaria a creare la carica statica. Questa può variare tra 3 a 60 kVolt. L’elettrodo di carica viene fornito in forme differenti per permettere un risultato ottimo per ogni specifica applicazione.

Voltaggio diretto con terra in opposizione

Voltaggio diretto con una barra antiastatica AC in opposizione (terra virtuale)

Carica IML semplificata

Carica IML (brevettato)